Diabete, artrite, Cushing nel cane e altre patologie che colpiscono gli esemplari anziani

Come accade agli umani, ad un certo punto anche i cani devono fare i conti con il passare degli anni e con le condizioni di salute che mano a mano diventano meno buone.

Esattamente come succede nel caso delle persone in età avanzata, anche i cani anziani vanno incontro ad una predisposizione sempre maggiore verso lo sviluppo di malattie di tipo cardiaco, respiratorio, patologie endocrine come il Cushing nel cane, diabete e altri disturbi, inoltre proprio come le persone anziane anche i nostri amici a quattro zampe iniziano a fare una vita più sedentaria e cambiare abitudini di vita.


Alcuni disturbi non si possono prevenire ma altri sì, specialmente se si garantisce al cane uno stile di vita sano a livello alimentare, la giusta attività fisica e se viene sottoposto regolarmente ai controlli semestrali o annuali.

Infatti, grazie alle visite veterinarie di routine si possono ottenere diagnosi precoci che evitano problemi gravi ala cane e che possono causargli anche la morte, quindi appena si notano sintomi che possono indicare qualche disfunzione è consigliabile accompagnare il cane dal veterinario di fiducia. Per esempio, riuscire ad individuare in tempo il diabete, il Cushing nel cane, tumori e altre patologie oggi si può garantire al cane una sopravvivenza dignitosa, mentre questo genere di malattie, se non vengono individuate in tempo possono compromettere definitivamente la salute del cane anziano.

L’artrite è un altro disturbo molto comune nel cane anziano, ma se diagnosticata in tempo, grazie alla somministrazione di farmaci antinfiammatori il cane può condurre una vita regolare, mentre le patologie renali di norma richiedono non solo una terapia farmacologica, ma anche una dieta speciale, così come quando si è in presenza di una forma diabetica.

Anche l’ipotiroidismo ed il Cushing nel cane oggi possono essere trattati efficacemente, ma sempre a patto che vengano individuate in tempo, così da poter tenerle sotto controllo e garantire una vita di qualità a Fido.

Infine, mentre il Cushing nel cane, il diabete, l’artrite e le malattie renali sono quelle più comuni che possono colpire i cani anziani, esistono anche alcune patologie che sono più rare, ma che comunque possono colpire i nostri amici a quattro zampe e possono essere curate e/o tenute sotto controllo solo se vengono effettuati controlli regolari e attraverso terapie mediche specifiche: disturbi comportamentali, tumori della pelle, insufficienza cardiaca, calcoli alla vescica, anemia, etc.

In conclusione possiamo dire che è fondamentale tenere sempre d’occhio il comportamento del proprio cane, specialmente quando non è più giovanissimo e non aspettare troppo prima di accompagnarlo dal veterinario se si notano sintomi che possono indicare una malattia in corso, anche quando si tratta di cambi di comportamento che spesso vengono associati all’età. Infatti tante malattie come il Cushing nel cane, il diabete, l’artrite e le malattie cardiache presentano tanti sintomi che spesso vengono sottovalutati (stanchezza, apatia, mancanza o eccesso di appetito, prurito, difficoltà respiratorie, etc.), creando così un peggioramento dello stato di salute che può essere evitato se l’animale viene visitato tempestivamente.

Altre informazioni utili sulle malattie dei cani anziani possono essere trovate qui: https://alimentianimalionline.it/blog/post/alimentazione-malattie-e-cura-del-cane-anziano